• img-book

    Una I e una V vergate col sangue sulla parete di un appartamento accanto al cadavere di un uomo. Ma a Rocca Etnea l’eco di quell’omicidio appare destinata a spegnersi presto. Luca Barresi era il contabile di un clan locale: prima o poi avrebbe fatto una brutta fine, lo sapevano tutti.

    Dario Greco, sostituto procuratore originario di Rocca, si è visto affidare il fascicolo. Delle indagini, in realtà, non gli importa molto. Ha lasciato il paese anni prima, ma adesso il caso Barresi gli offre il pretesto per tornare e affrontare i fantasmi del passato. 

    Quando al primo omicidio ne segue un altro, ancora più brutale, Greco si rende però conto che a Rocca un pazzo sta colpendo seguendo un macabro rituale. Sul biglietto rinvenuto sul luogo del delitto, infatti, l’assassino ha lasciato scritto un nome: Enceladus.

    Chi si nasconde dietro questo personaggio mitologico? E qual è il nesso tra gli omicidi e l’eruzione dell’Etna ormai prossima?

    In un paese che teme di vedersi cancellato dalla lava, tra gente abituata all’omertà, Greco si trova così ad affrontare una difficile corsa contro il tempo per scoprire l’identità dell’assassino e fermarlo prima che sia troppo tardi.


    Il sepolcro di Encelado Michele Giannone  14,90

    Una I e una V vergate col sangue sulla parete di un appartamento accanto al cadavere di un uomo. Ma a Rocca Etnea l’eco di quell’omicidio appare destinata a spegnersi presto. Luca Barresi era il contabile di un clan locale: prima o poi avrebbe fatto una brutta fine, lo sapevano tutti.

    Dario Greco, sostituto procuratore originario di Rocca, si è visto affidare il fascicolo. Delle indagini, in realtà, non gli importa molto. Ha lasciato il paese anni prima, ma adesso il caso Barresi gli offre il pretesto per tornare e affrontare i fantasmi del passato. 

    Quando al primo omicidio ne segue un altro, ancora più brutale, Greco si rende però conto che a Rocca un pazzo sta colpendo seguendo un macabro rituale. Sul biglietto rinvenuto sul luogo del delitto, infatti, l’assassino ha lasciato scritto un nome: Enceladus.

    Chi si nasconde dietro questo personaggio mitologico? E qual è il nesso tra gli omicidi e l’eruzione dell’Etna ormai prossima?

    In un paese che teme di vedersi cancellato dalla lava, tra gente abituata all’omertà, Greco si trova così ad affrontare una difficile corsa contro il tempo per scoprire l’identità dell’assassino e fermarlo prima che sia troppo tardi.

  • img-book

    Una I e una V vergate col sangue sulla parete di un appartamento accanto al cadavere di un uomo. Ma a Rocca Etnea l’eco di quell’omicidio appare destinata a spegnersi presto. Luca Barresi era il contabile di un clan locale: prima o poi avrebbe fatto una brutta fine, lo sapevano tutti.

    Dario Greco, sostituto procuratore originario di Rocca, si è visto affidare il fascicolo. Delle indagini, in realtà, non gli importa molto. Ha lasciato il paese anni prima, ma adesso il caso Barresi gli offre il pretesto per tornare e affrontare i fantasmi del passato. 

    Quando al primo omicidio ne segue un altro, ancora più brutale, Greco si rende però conto che a Rocca un pazzo sta colpendo seguendo un macabro rituale. Sul biglietto rinvenuto sul luogo del delitto, infatti, l’assassino ha lasciato scritto un nome: Enceladus.

    Chi si nasconde dietro questo personaggio mitologico? E qual è il nesso tra gli omicidi e l’eruzione dell’Etna ormai prossima?

    In un paese che teme di vedersi cancellato dalla lava, tra gente abituata all’omertà, Greco si trova così ad affrontare una difficile corsa contro il tempo per scoprire l’identità dell’assassino e fermarlo prima che sia troppo tardi.


    Il sepolcro di Encelado Michele Giannone  0,99

    Una I e una V vergate col sangue sulla parete di un appartamento accanto al cadavere di un uomo. Ma a Rocca Etnea l’eco di quell’omicidio appare destinata a spegnersi presto. Luca Barresi era il contabile di un clan locale: prima o poi avrebbe fatto una brutta fine, lo sapevano tutti.

    Dario Greco, sostituto procuratore originario di Rocca, si è visto affidare il fascicolo. Delle indagini, in realtà, non gli importa molto. Ha lasciato il paese anni prima, ma adesso il caso Barresi gli offre il pretesto per tornare e affrontare i fantasmi del passato. 

    Quando al primo omicidio ne segue un altro, ancora più brutale, Greco si rende però conto che a Rocca un pazzo sta colpendo seguendo un macabro rituale. Sul biglietto rinvenuto sul luogo del delitto, infatti, l’assassino ha lasciato scritto un nome: Enceladus.

    Chi si nasconde dietro questo personaggio mitologico? E qual è il nesso tra gli omicidi e l’eruzione dell’Etna ormai prossima?

    In un paese che teme di vedersi cancellato dalla lava, tra gente abituata all’omertà, Greco si trova così ad affrontare una difficile corsa contro il tempo per scoprire l’identità dell’assassino e fermarlo prima che sia troppo tardi.

  • img-book

    Roma 1656 – Il pittore Salvator Rosa è appena fuggito da Firenze e dalla protezione dei Medici perché non vuole più piegarsi agli ordini di ricchi committenti.

    Le sue “magherie”, dipinti raffiguranti streghe e rituali magici, catturano la curiosità della regina Cristina di Svezia, appassionata di alchimia ed esoterismo.

    Grazie all’appoggio della sovrana e a quello del papa Alessandro VII, l’artista viene introdotto in un cenacolo di intellettuali riunito a palazzo Corsini.

    Ne fanno parte personaggi di spicco dell’epoca fra cui gli eterni rivali Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini, il gesuita Athanasius Kircher, il marchese Massimiliano Palombara, la strega Giulia Tofana. Roma 2018 – Raul Varelli, artista ricco e affermato, ammiratore di Salvator Rosa, scopre per caso l’esistenza di una consorteria che riunisce i discendenti dell’antico cenacolo: la bottega di antiquariato Kazianian, gestita da Michele Michaelis, un esperto conoscitore di arte barocca e di film argentiani, e dall’affascinante figlia Fiammetta, sembra nascondere più di un segreto.

    Il Sigillo di Lucifero accompagna il lettore attraverso luoghi dimenticati o irrimediabilmente perduti della Città Eterna, come il gabinetto delle meraviglie di Athanasius Kirker, il laboratorio alchemico di Villa Palombara, Il Santuario Isiaco sulle pendici del Gianicolo e, fra salti temporali, antiche leggende e simboli misteriosi, svela una versione singolare di Roma, solitamente accessibile ai soli “addetti ai lavori”.


    Il sigillo di Lucifero Mariachiara Moscoloni  14,90

    Roma 1656 – Il pittore Salvator Rosa è appena fuggito da Firenze e dalla protezione dei Medici perché non vuole più piegarsi agli ordini di ricchi committenti.

    Le sue “magherie”, dipinti raffiguranti streghe e rituali magici, catturano la curiosità della regina Cristina di Svezia, appassionata di alchimia ed esoterismo.

    Grazie all’appoggio della sovrana e a quello del papa Alessandro VII, l’artista viene introdotto in un cenacolo di intellettuali riunito a palazzo Corsini.

    Ne fanno parte personaggi di spicco dell’epoca fra cui gli eterni rivali Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini, il gesuita Athanasius Kircher, il marchese Massimiliano Palombara, la strega Giulia Tofana.

     

    Roma 2018 – Raul Varelli, artista ricco e affermato, ammiratore di Salvator Rosa, scopre per caso l’esistenza di una consorteria che riunisce i discendenti dell’antico cenacolo: la bottega di antiquariato Kazianian, gestita da Michele Michaelis, un esperto conoscitore di arte barocca e di film argentiani, e dall’affascinante figlia Fiammetta, sembra nascondere più di un segreto.

    Il Sigillo di Lucifero accompagna il lettore attraverso luoghi dimenticati o irrimediabilmente perduti della Città Eterna, come il gabinetto delle meraviglie di Athanasius Kirker, il laboratorio alchemico di Villa Palombara, Il Santuario Isiaco sulle pendici del Gianicolo e, fra salti temporali, antiche leggende e simboli misteriosi, svela una versione singolare di Roma, solitamente accessibile ai soli “addetti ai lavori”.

  • img-book

    Per Joras, sedici anni, l’incanto è una cosa seria. Il suo sogno è quello di diventare il nuovo Sommo Incanta­tore della città di Nidlun, ma le ambizioni, si sa, ri­chiedono sacrificio. Tra duri allenamenti e duelli dall’alto tasso esplosivo, nulla sembra poterlo disto­gliere dai suoi intenti. La routine si spezza però quando una delegazione di maghi raggiunge la città. È la prima volta che due arti così diverse come Incanto e Magia si incontrano e la tensione è quasi palpabile nell’aria.
    La situazi0ne precipita quando Joras viene aggredito da un individuo misterioso, proprio mentre un mago subisce la stessa sorte nel punto opposto della città. Qualcuno sembra tramare per fare in modo che le due fazioni entrino in conflitto e Joras vuole evitarlo a ogni costo. Ma forse le sue sole forze potrebbero non bastare. Servono alleati per smascherare il complotto, ma ora a Nidlun non ci si può fidare di nessuno …


    Il sommo incantatore. Il richiamo della vendetta Francesco Zamboni  14,90

    Per Joras, sedici anni, l’incanto è una cosa seria. Il suo sogno è quello di diventare il nuovo Sommo Incanta­tore della città di Nidlun, ma le ambizioni, si sa, ri­chiedono sacrificio. Tra duri allenamenti e duelli dall’alto tasso esplosivo, nulla sembra poterlo disto­gliere dai suoi intenti. La routine si spezza però quando una delegazione di maghi raggiunge la città. È la prima volta che due arti così diverse come Incanto e Magia si incontrano e la tensione è quasi palpabile nell’aria.
    La situazi0ne precipita quando Joras viene aggredito da un individuo misterioso, proprio mentre un mago subisce la stessa sorte nel punto opposto della città. Qualcuno sembra tramare per fare in modo che le due fazioni entrino in conflitto e Joras vuole evitarlo a ogni costo. Ma forse le sue sole forze potrebbero non bastare. Servono alleati per smascherare il complotto, ma ora a Nidlun non ci si può fidare di nessuno …

  • img-book

    Per Joras, sedici anni, l’incanto è una cosa seria. Il suo sogno è quello di diventare il nuovo Sommo Incanta­tore della città di Nidlun, ma le ambizioni, si sa, ri­chiedono sacrificio. Tra duri allenamenti e duelli dall’alto tasso esplosivo, nulla sembra poterlo disto­gliere dai suoi intenti. La routine si spezza però quando una delegazione di maghi raggiunge la città. È la prima volta che due arti così diverse come Incanto e Magia si incontrano e la tensione è quasi palpabile nell’aria.
    La situazi0ne precipita quando Joras viene aggredito da un individuo misterioso, proprio mentre un mago subisce la stessa sorte nel punto opposto della città. Qualcuno sembra tramare per fare in modo che le due fazioni entrino in conflitto e Joras vuole evitarlo a ogni costo. Ma forse le sue sole forze potrebbero non bastare. Servono alleati per smascherare il complotto, ma ora a Nidlun non ci si può fidare di nessuno …


    Il sommo incantatore. Il richiamo della vendetta Francesco Zamboni  0,99

    Per Joras, sedici anni, l’incanto è una cosa seria. Il suo sogno è quello di diventare il nuovo Sommo Incanta­tore della città di Nidlun, ma le ambizioni, si sa, ri­chiedono sacrificio. Tra duri allenamenti e duelli dall’alto tasso esplosivo, nulla sembra poterlo disto­gliere dai suoi intenti. La routine si spezza però quando una delegazione di maghi raggiunge la città. È la prima volta che due arti così diverse come Incanto e Magia si incontrano e la tensione è quasi palpabile nell’aria.
    La situazi0ne precipita quando Joras viene aggredito da un individuo misterioso, proprio mentre un mago subisce la stessa sorte nel punto opposto della città. Qualcuno sembra tramare per fare in modo che le due fazioni entrino in conflitto e Joras vuole evitarlo a ogni costo. Ma forse le sue sole forze potrebbero non bastare. Servono alleati per smascherare il complotto, ma ora a Nidlun non ci si può fidare di nessuno …

  • img-book

    L’ascesa dell’impero Danador procede rapidamente.

    Le altre nazioni vengono sottomesse, una dopo l’altra, dalla schiacciante forza militare degli invasori, che giungono fino ad Aghoria e la mettono sotto assedio.

    Nel frattempo i principi di Kernak, vittime di un’imboscata, vengono fatti prigionieri dall’imperatore Kedrax. La loro unica speranza è riposta nei compagni: toccherà a Jandar, Alak ed Ethan liberarli per riportarli nella capitale.

    Un’impresa tutt’altro che agevole: ognuno di loro, infatti, è mosso da obiettivi e interessi personali così forti, da rischiare di far saltare la missione di salvataggio.

    Intanto Lenara, maga e consigliera imperiale, comincia a dubitare di Kedrax e a indagare su di lui. Una decisione che la porterà a percorrere un sentiero pericoloso e parallelo al suo incarico: condurre i Mietimorte nel deserto alla ricerca di un’antica piramide.

    Guidarli, però, sarà tutt’altro che semplice: in ciascuno di loro alberga infatti il seme della discordia


    Il tempo dei mezzosangue. I venti della discordia (Vol.2) Rob Himmel  14,90

    L’ascesa dell’impero Danador procede rapidamente. Le altre nazioni vengono sottomesse, una dopo l’altra, dalla schiacciante forza militare degli invasori, che giungono fino ad Aghoria e la mettono sotto assedio.

    Nel frattempo i principi di Kernak, vittime di un’imboscata, vengono fatti prigionieri dall’imperatore Kedrax.

    La loro unica speranza è riposta nei compagni: toccherà a Jandar, Alak ed Ethan liberarli per riportarli nella capitale. Un’impresa tutt’altro che agevole: ognuno di loro, infatti, è mosso da obiettivi e interessi personali così forti, da rischiare di far saltare la missione di salvataggio.

    Intanto Lenara, maga e consigliera imperiale, comincia a dubitare di Kedrax e a indagare su di lui.

    Una decisione che la porterà a percorrere un sentiero pericoloso e parallelo al suo incarico: condurre i Mietimorte nel deserto alla ricerca di un’antica piramide.

    Guidarli, però, sarà tutt’altro che semplice: in ciascuno di loro alberga infatti il seme della discordia

  • img-book

    Alak ed Ethan, due monaci dal carattere opposto, sono scelti per rispondere all’appello del sovrano di Kernak e contrastare una minaccia imprevista e terribile.

    Intanto Jandar, giovane stregone, si cimenta in un duro addestramento per conoscere il suo potere e capire il proprio ruolo nel mondo.

    Il suo intervento, infatti, sembra indispensabile nel momento in cui l’Imperatore Kedrax si prepara a conquistare l’intero continente, aiutato dalla maga Lenara, a cui affida anche un incarico più pericoloso e segreto: reclutare sei individui dalle abilità uniche, necessari per compiere ciò che nessuno ha mai fatto prima…


    Il tempo dei mezzosangue. L’ascesa della chimera Rob Himmel  14,90

    Alak ed Ethan, due monaci dal carattere opposto, sono scelti per rispondere all’appello del sovrano di Kernak e contrastare una minaccia imprevista e terribile.

    Intanto Jandar, giovane stregone, si cimenta in un duro addestramento per conoscere il suo potere e capire il proprio ruolo nel mondo.

    Il suo intervento, infatti, sembra indispensabile nel momento in cui l’Imperatore Kedrax si prepara a conquistare l’intero continente, aiutato dalla maga Lenara, a cui affida anche un incarico più pericoloso e segreto: reclutare sei individui dalle abilità uniche, necessari per compiere ciò che nessuno ha mai fatto prima…

  • img-book

    Questo è il terzo e ultimo volume della trilogia high fantasy: Il tempo dei mezzosangue.

    Ogni scelta comporta dei sacrifici

    La campagna di conquista dell’impero Danador sta per collassare su se stessa. Tra i regni sottomessi torna la speranza e cominciano ad accendersi le prime scintille di rivolta, pronti a reclamare la propria libertà a costo della vita.
    Tuttavia il vero piano dell’Imperatore Kedrax è passato in sordina, ma quando i Mietimorte svolgono l’incarico affidato loro, la vera minaccia si palesa: le Fauci degli Abissi stanno per spalancarsi.
    Separati dagli eventi e sparpagliati in varie parti del continente, Jandar, Lenara, Ethan ed Eliadar, tentano di opporsi a questo flagello con scontri che coinvolgeranno potenze, dèi, arcidemoni e il dragone Namias.
    La vera battaglia ha inizio.


    Il tempo dei mezzosangue. Le fauci degli abissi  14,90

    Questo è il terzo e ultimo volume della trilogia high fantasy: Il tempo dei mezzosangue.

    Ogni scelta comporta dei sacrifici

    La campagna di conquista dell’impero Danador sta per collassare su se stessa. Tra i regni sottomessi torna la speranza e cominciano ad accendersi le prime scintille di rivolta, pronti a reclamare la propria libertà a costo della vita.
    Tuttavia il vero piano dell’Imperatore Kedrax è passato in sordina, ma quando i Mietimorte svolgono l’incarico affidato loro, la vera minaccia si palesa: le Fauci degli Abissi stanno per spalancarsi.
    Separati dagli eventi e sparpagliati in varie parti del continente, Jandar, Lenara, Ethan ed Eliadar, tentano di opporsi a questo flagello con scontri che coinvolgeranno potenze, dèi, arcidemoni e il dragone Namias.
    La vera battaglia ha inizio.

  • img-book

    È passato quasi un anno da quando Oblio è stato domato e la pace riportata nel
    Multiverso. Jake non ha più messo piede a Crocevia e gli amici conosciuti cercando
    la Fiamma Azzurra sembrano essersi scordati di lui. Vorrebbe riabbracciarli,
    incontrare di nuovo Kalena, ma non ha modo di mettersi in contatto con loro. Nel
    frattempo, nella dimensione futuristica di Tau Ceti, una nuova minaccia per il creato
    sta sorgendo. Skald e Ombra, a bordo della Nova, scompaiono nel nulla dopo
    l’assalto di una strana entità che si fa chiamare il Collettivo. Pochi giorni dopo, un
    gruppetto di improbabili mercenari assale una banca per impossessarsi del relitto
    della nave. Con nuovi nemici all’orizzonte e l’ombra soverchiante del Collettivo che
    incombe, toccherà a Jake, Kalena e Odin mettersi in viaggio per difendere il
    Multiverso. A dar loro manforte ci saranno i muscoli d’Incursore, la follia di Benny e
    l’esercito più scalcagnato che si sia mai visto. La missione è impossibile e ogni
    speranza perduta. Ma la posta in gioco è la libertà dell’intero Multiverso e i nostri
    eroi non si tireranno indietro.


    Il vortice nero Daniele Viaroli  0,99

    È passato quasi un anno da quando Oblio è stato domato e la pace riportata nel
    Multiverso. Jake non ha più messo piede a Crocevia e gli amici conosciuti cercando
    la Fiamma Azzurra sembrano essersi scordati di lui. Vorrebbe riabbracciarli,
    incontrare di nuovo Kalena, ma non ha modo di mettersi in contatto con loro. Nel
    frattempo, nella dimensione futuristica di Tau Ceti, una nuova minaccia per il creato
    sta sorgendo. Skald e Ombra, a bordo della Nova, scompaiono nel nulla dopo
    l’assalto di una strana entità che si fa chiamare il Collettivo. Pochi giorni dopo, un
    gruppetto di improbabili mercenari assale una banca per impossessarsi del relitto
    della nave. Con nuovi nemici all’orizzonte e l’ombra soverchiante del Collettivo che
    incombe, toccherà a Jake, Kalena e Odin mettersi in viaggio per difendere il
    Multiverso. A dar loro manforte ci saranno i muscoli d’Incursore, la follia di Benny e
    l’esercito più scalcagnato che si sia mai visto. La missione è impossibile e ogni
    speranza perduta. Ma la posta in gioco è la libertà dell’intero Multiverso e i nostri
    eroi non si tireranno indietro.

  • img-book

    È passato quasi un anno da quando Oblio è stato domato e la pace riportata nel
    Multiverso. Jake non ha più messo piede a Crocevia e gli amici conosciuti cercando
    la Fiamma Azzurra sembrano essersi scordati di lui. Vorrebbe riabbracciarli,
    incontrare di nuovo Kalena, ma non ha modo di mettersi in contatto con loro. Nel
    frattempo, nella dimensione futuristica di Tau Ceti, una nuova minaccia per il creato
    sta sorgendo. Skald e Ombra, a bordo della Nova, scompaiono nel nulla dopo
    l’assalto di una strana entità che si fa chiamare il Collettivo. Pochi giorni dopo, un
    gruppetto di improbabili mercenari assale una banca per impossessarsi del relitto
    della nave. Con nuovi nemici all’orizzonte e l’ombra soverchiante del Collettivo che
    incombe, toccherà a Jake, Kalena e Odin mettersi in viaggio per difendere il
    Multiverso. A dar loro manforte ci saranno i muscoli d’Incursore, la follia di Benny e
    l’esercito più scalcagnato che si sia mai visto. La missione è impossibile e ogni
    speranza perduta. Ma la posta in gioco è la libertà dell’intero Multiverso e i nostri
    eroi non si tireranno indietro.


    Il vortice nero Daniele Viaroli  14,90

    È passato quasi un anno da quando Oblio è stato domato e la pace riportata nel
    Multiverso. Jake non ha più messo piede a Crocevia e gli amici conosciuti cercando
    la Fiamma Azzurra sembrano essersi scordati di lui. Vorrebbe riabbracciarli,
    incontrare di nuovo Kalena, ma non ha modo di mettersi in contatto con loro. Nel
    frattempo, nella dimensione futuristica di Tau Ceti, una nuova minaccia per il creato
    sta sorgendo. Skald e Ombra, a bordo della Nova, scompaiono nel nulla dopo
    l’assalto di una strana entità che si fa chiamare il Collettivo. Pochi giorni dopo, un
    gruppetto di improbabili mercenari assale una banca per impossessarsi del relitto
    della nave. Con nuovi nemici all’orizzonte e l’ombra soverchiante del Collettivo che
    incombe, toccherà a Jake, Kalena e Odin mettersi in viaggio per difendere il
    Multiverso. A dar loro manforte ci saranno i muscoli d’Incursore, la follia di Benny e
    l’esercito più scalcagnato che si sia mai visto. La missione è impossibile e ogni
    speranza perduta. Ma la posta in gioco è la libertà dell’intero Multiverso e i nostri
    eroi non si tireranno indietro.

  • img-book

    PRODOTTO ESAURITO

     

    I colori si fondono in permeanti sfumature.

    Le linee si curvano per assecondare la mano di Livia De Simone che sapiente dà vita alla forme, mentre i testi pensati da Francesca Pace ne accompagnano il disegno.

    Parole e immagini si abbracciano per dare vita a un’opera unica in cui il brusio è intenso e suggerisce sentimenti e sensazioni.


    Immaginarium Francesca Pace  20,00

    PRODOTTO ESAURITO

     

    I colori si fondono in permeanti sfumature.

    Le linee si curvano per assecondare la mano di Livia De Simone che sapiente dà vita alla forme, mentre i testi pensati da Francesca Pace ne accompagnano il disegno.

    Parole e immagini si abbracciano per dare vita a un’opera unica in cui il brusio è intenso e suggerisce sentimenti e sensazioni.

  • img-book

    PRODOTTO ESAURITO

     

    È il frutto di un’unione formidabile, ma sta morendo.

    Jerome La Crus è vivo solo per metà e le forze lo stanno abbandonando.

    Braccato da nemici sconosciuti, viene trascinato in una Dimensione parallela governata da una creatura che ha piegato al suo volere il Tempo.

    Per vivere  Jerome deve colmare il vuoto che porta dentro di sé e affrontare l’ostacolo più grande: la paura.

    La dovrà incontrare in tutte le sue forme e manifestazioni, fino a scoprire la verità che si cela oltre la sua superficie terrificante.

    La paura non si sconfigge una volta sola.

    La paura non si sconfigge.


    Jerome la Crus. Il mezzovivo Daisy Franchetto  14,90

    PRODOTTO ESAURITO

     

    È il frutto di un’unione formidabile, ma sta morendo.

    Jerome La Crus è vivo solo per metà e le forze lo stanno abbandonando.

    Braccato da nemici sconosciuti, viene trascinato in una Dimensione parallela governata da una creatura che ha piegato al suo volere il Tempo.

    Per vivere  Jerome deve colmare il vuoto che porta dentro di sé e affrontare l’ostacolo più grande: la paura.

    La dovrà incontrare in tutte le sue forme e manifestazioni, fino a scoprire la verità che si cela oltre la sua superficie terrificante.

    La paura non si sconfigge una volta sola.

    La paura non si sconfigge.