• img-book

    Nidlun, città degli incantatori. Joras Perelthar ha sconfitto Simmorg il Mago e salvato la città, ma nella lontana Vydra le intenzioni di Shurya l’Arcimago restano un mistero. Un giorno, Joras riceve una visita inattesa che lo spinge a partire verso terre lontane per far luce sulla scomparsa di un vecchio amico.

    Heim, margine orientale del Nidlunor. Una giovane elementale di nome Kelthra combatte contro i pregiudizi del suo popolo, ma ben presto una sfida ancora più ardua le si para davanti: salvare il villaggio dalla furia vendicativa di uno dei suoi leader.

    Due storie lontane destinate a intrecciarsi in un fantasy in salsa battle-shonen, alla riscoperta di valori come la fiducia, l’amicizia e di quella forza prorompente che sta alla base dell’essere diversi.


    Il sommo incantatore. La terza arte Francesco Zamboni  14,90

    Nidlun, città degli incantatori. Joras Perelthar ha sconfitto Simmorg il Mago e salvato la città, ma nella lontana Vydra le intenzioni di Shurya l’Arcimago restano un mistero. Un giorno, Joras riceve una visita inattesa che lo spinge a partire verso terre lontane per far luce sulla scomparsa di un vecchio amico.

    Heim, margine orientale del Nidlunor. Una giovane elementale di nome Kelthra combatte contro i pregiudizi del suo popolo, ma ben presto una sfida ancora più ardua le si para davanti: salvare il villaggio dalla furia vendicativa di uno dei suoi leader.

    Due storie lontane destinate a intrecciarsi in un fantasy in salsa battle-shonen, alla riscoperta di valori come la fiducia, l’amicizia e di quella forza prorompente che sta alla base dell’essere diversi.

  • img-book

    La «watergrace», leggenda o maledizione. Un incantesimo ancestrale che solo la sottile lama dell’amore tra due principi, appartenenti a mondi diversi potrà rompere.

    Carnivori e fedeli agli dei nel regno di Ardesia, vegetariani e fumatori d’erba a Rosemund, i due popoli sono simili solo nella strabiliante attitudine al combattimento, arte appresa sin da bambini.

    Più volte, in segreto, tra i boschi ai confini dei due regni, le esili amazzoni di Rosemund invitano i vigorosi cavalieri di Ardesia, a misurarsi in dispute fondate sullo sprezzo del pericolo e sulla tacita attrazione.

    Divisi e uniti da secoli, ciò che li rende davvero diversi è la «watergrace», l’incapacità di nuotare del popolo di Rosemund. La maledizione che vuole veder morire i principi che l’hanno sfidata.

    Leggenda che Sophie, principessa di Rosemund ed Evan, cadetto di Ardesia, saranno costretti ad affrontare per sfuggire ad un pericolo incombente, il passato che torna da lontano. Presenza oscura che si profila all’orizzonte e condurrà ogni cosa nel caos.

    Un crepuscolo scenderà cupo sulla ragione e sulla pace trascinando Evan e Sophie, i due amanti, in un abisso da cui dovranno salvarsi da soli.


    Watergrace Hendrik R. Rose  14,90

    La «watergrace», leggenda o maledizione. Un incantesimo ancestrale che solo la sottile lama dell’amore tra due principi, appartenenti a mondi diversi potrà rompere.

    Carnivori e fedeli agli dei nel regno di Ardesia, vegetariani e fumatori d’erba a Rosemund, i due popoli sono simili solo nella strabiliante attitudine al combattimento, arte appresa sin da bambini.

    Più volte, in segreto, tra i boschi ai confini dei due regni, le esili amazzoni di Rosemund invitano i vigorosi cavalieri di Ardesia, a misurarsi in dispute fondate sullo sprezzo del pericolo e sulla tacita attrazione.

    Divisi e uniti da secoli, ciò che li rende davvero diversi è la «watergrace», l’incapacità di nuotare del popolo di Rosemund. La maledizione che vuole veder morire i principi che l’hanno sfidata.

    Leggenda che Sophie, principessa di Rosemund ed Evan, cadetto di Ardesia, saranno costretti ad affrontare per sfuggire ad un pericolo incombente, il passato che torna da lontano. Presenza oscura che si profila all’orizzonte e condurrà ogni cosa nel caos.

    Un crepuscolo scenderà cupo sulla ragione e sulla pace trascinando Evan e Sophie, i due amanti, in un abisso da cui dovranno salvarsi da soli.

  • img-book

    La «watergrace», leggenda o maledizione. Un incantesimo ancestrale che solo la sottile lama dell’amore tra due principi, appartenenti a mondi diversi potrà rompere.

    Carnivori e fedeli agli dei nel regno di Ardesia, vegetariani e fumatori d’erba a Rosemund, i due popoli sono simili solo nella strabiliante attitudine al combattimento, arte appresa sin da bambini.

    Più volte, in segreto, tra i boschi ai confini dei due regni, le esili amazzoni di Rosemund invitano i vigorosi cavalieri di Ardesia, a misurarsi in dispute fondate sullo sprezzo del pericolo e sulla tacita attrazione.

    Divisi e uniti da secoli, ciò che li rende davvero diversi è la «watergrace», l’incapacità di nuotare del popolo di Rosemund. La maledizione che vuole veder morire i principi che l’hanno sfidata.

    Leggenda che Sophie, principessa di Rosemund ed Evan, cadetto di Ardesia, saranno costretti ad affrontare per sfuggire ad un pericolo incombente, il passato che torna da lontano. Presenza oscura che si profila all’orizzonte e condurrà ogni cosa nel caos.

    Un crepuscolo scenderà cupo sulla ragione e sulla pace trascinando Evan e Sophie, i due amanti, in un abisso da cui dovranno salvarsi da soli.


    Watergrace Hendrik R. Rose  0,99

    La «watergrace», leggenda o maledizione. Un incantesimo ancestrale che solo la sottile lama dell’amore tra due principi, appartenenti a mondi diversi potrà rompere.

    Carnivori e fedeli agli dei nel regno di Ardesia, vegetariani e fumatori d’erba a Rosemund, i due popoli sono simili solo nella strabiliante attitudine al combattimento, arte appresa sin da bambini.

    Più volte, in segreto, tra i boschi ai confini dei due regni, le esili amazzoni di Rosemund invitano i vigorosi cavalieri di Ardesia, a misurarsi in dispute fondate sullo sprezzo del pericolo e sulla tacita attrazione.

    Divisi e uniti da secoli, ciò che li rende davvero diversi è la «watergrace», l’incapacità di nuotare del popolo di Rosemund. La maledizione che vuole veder morire i principi che l’hanno sfidata.

    Leggenda che Sophie, principessa di Rosemund ed Evan, cadetto di Ardesia, saranno costretti ad affrontare per sfuggire ad un pericolo incombente, il passato che torna da lontano. Presenza oscura che si profila all’orizzonte e condurrà ogni cosa nel caos.

    Un crepuscolo scenderà cupo sulla ragione e sulla pace trascinando Evan e Sophie, i due amanti, in un abisso da cui dovranno salvarsi da soli.