Intervista doppia per i personaggi di “Segui le mosche” di Barbara Parodi
On 02/12/2019 | 0 Commenti
Cover di Livia De Simone

Oh, una bella intervista che vede faccia a faccia uno psichiatra e un poliziotto. Due personalità davvero differenti, che si troveranno lavorare una fianco all’altra nel nuovo romanzo di Barbara Parodi in uscita questo fine settimana a Più libri più liberi.

NOME. Sono il dottor Pete Buckler, piacere./ Stein. Paul Stein.

SOPRANNOME. Non credo di averne / Se scopro di averne uno salta qualche setto nasale.

ETÀ. 46/39

RAPPORTO CON L’ALTRO SESSO. Sono stato sposato… ehm, mia moglie Cathrine… L’amavo molto. / Perché me lo chiede?

LA TUA DONNA IDEALE. Oh… possiamo cambiare argomento? / Che non rompa le palle come la mia ex.

COLORE PREFERITO. Arancione, credo. / *guardandosi* Nero?

CIBO PREFERITO. Il polpettone che faceva Cathrine / Hamburger. Con le salse. Tante salse.

DI QUALCOSA ALL’ALTRO. Paul, dovresti essere meno arrabbiato col mondo intero. / Pete… Per carià, Pete, molla un po’ il lavoro.

TRE AGGETTIVI PER DEFINIRE L’ALTRO. Ehm… Vediamo… Impulsivo, arrabbiato e intrattabile. / Rompi palle, rompi palle e… Sì, rompi palle.

UN LUOGO A CUI SEI MOLTO LEGATO. Una volta era casa mia./ Ovunque mi porti la vita.

BEVANDA PREFERITA. Caffè/Birra

BEVANDA ALCOLICA PREFERITA. Sono astemio / Birra.

GIORNO O NOTTE. Giorno / Giorno

FAI UN SORRISO. Lo fa, è imbarazzato, ma lo fa. / Alza il sopracciglio. “Scusa?”

SALUTA L ‘ALTRO. Ciao Paul / Dottore

Emm… Simpatico il poliziotto, sembrava proprio felice di rispondere alle nostre domande… si fa per dire.

Alla prossima!

Leave a reply