Recensione – Non lasciarmi andare di Melissa Pratelli
On 29/05/2019 | 0 Commenti

Siamo a mercoledì, il sole tarda ad arrivare e noi facciamo incetta di libri per l’estate. Una bella lista per ogni mese estivo che accompagnerà le nostre giornate di vacanza o di semplice Relax. La settimana prossima non ci saranno quindi più focus, ma consigli e recensioni… Ho torturato abbastanza i nostri poveri autori, adesso tocca a me convincermi.

Oggi voglio parlarvi quindi della mia autrice preferita nel campo del romance, Mrs Melissa Pratelli. Non so se avete seguito i social ultimamente, ma finalmente è uscito il secondo volume della serie Stronger , “Non lasciarmi Andare” (“È tutto qui” è il titolo del primo volume).

Trama

Sono passati due mesi da quando Aidan se n’è andato e guardare avanti non è mai sembrato così difficile. Eppure, Lia ce la sta mettendo tutta per rimettere insieme i pezzi, grazie anche all’aiuto di Connor, un ragazzo dolce e premuroso che ha un debole per lei ormai da tempo.

Lasciare alle spalle i propri sentimenti, però, non è semplice, soprattutto quando è proprio il fratello di Aidan il nuovo coinquilino di Ceci e Lia.

Aidan ha chiuso definitivamente con la sua vecchia vita. La sua quotidianità, ora, è fatta solo di responsabilità. La decisione che ha dovuto prendere mesi prima continua a pesare sul suo cuore a pezzi e ciò che prova per Lia non sembra affievolirsi, anzi, è più forte che mai. Ma quale alternativa aveva se non quella di sparire dalla sua vita? Tuttavia, le sue sicurezze cominciano a vacillare nel momento in cui lui e Amelia si trovano di nuovo l’uno di fronte all’altra.

Anche se le nostre scelte sembrano quelle giuste, a volte non si può smettere di amare.

A volte, semplicemente, non ci si si può lasciar andare.

 

Recensione

Qualche settimana prima che uscisse “Non lasciarmi andare”,  ho preso il primo volume e mi sono data alla rilettura ossessiva compulsiva.

Posso dire che l’ho trovato più bello della prima volta? Che i sentimenti di Lia sono entrati più a fondo nel mio cuore? Dopo aver girato l’ultima pagina ero in preda alla disperazione del momento che prevedeva la fase “Mo che faccio?” e quella che attraversiamo tutti noi lettori “Adesso ne dico quattro all’autrice”… di nuovo.
Però, ecco che è arrivato “Non lasciarmi andare” che mi ha fatto rimandare i miei buoni propositi alla fine della storia.

Non vi dirò molto sulla trama e sullo svolgimento della storia, voglio che sia una sorpresa per tutti voi che avete aspettato. Vi anticipo solo che ogni secondo di attesa è stato ripagato.

“Sussultai a causa della vicinanza tra noi. Il suo profumo mi invase, mozzandomi il fiato. Era troppo e mi faceva male. Era come se il mio petto si stesse squarciando in due parti e lanciasse sangue avvelenato sugli altri organi.” 

Ritroviamo i vecchi personaggi che abbiamo imparato ad amare (nel caso di Vanessa ad odiare/compatire/odiare di nuovo) e l’evoluzione di alcuni personaggi che nel primo volume non avevano avuto abbastanza spazio (Come Ducan Hale).Lia e Aidan reggono la narrazione, alternandosi e completandosi a vicenda. Quello che sentono, il loro dolore, quell’amore che hanno dovuto mettere da parte troppo presto, arriva dentro di noi come una tempesta e spazza via qualunque altra cosa che non sia la loro storia… Così siamo costretti quasi a leggere fino a piangere (a volte anche a ridere) per arrivare alla fine.

Non lasciarmi andare, insieme al suo predecessore, è uno dei romanzi d’amore più belli che io abbia mai letto. Melissa Pratelli ha una passione, un tatto e una delicatezza che emerge in ogni parola. Nessun argomento viene trattato in maniera superficiale, nessun sentimento è buttato lì a caso, ma è tutto un “Sentire” e un “Vivere” la storia, come se fosse un poco anche la nostra.

“Lo amavo anche io, più di quanto fosse lecito amare qualcuno, più di quanto il mio cuore potesse sopportare. Lo amavo con ogni parte di me.”

Se non avete letto ancora questi romanzi, vi consiglio di farlo…

Vi faranno crescere e cambiare un po’ dentro e sarà bellissimo.

In una scala da 1 a 10, questa serie sarebbe sull’11.

 

-Marika Vangone

Leave a reply